Emilio Greco

Titolo: Figura / Anno: 1957 / Alt. x largh. cm.: h 48 / Tecnica: gesso policromo / Supporto: base

Nasce nel 1913. Nel 1933 inizia ad esporre. Le radici della sua ricerca stanno nei recuperi figurativi degli anni venti e trenta, ispirati a ideali di solidità e chiarezza mediterranea, pierfrancescana, arcaizzante o classica (con Martini) e neo-etrusca (con Marino e Campigli). Aspetto fondamentale del suo lavoro è il dialogo con la tradizione e con la classicità. Scultore e disegnatore, è titolare della cattedra di scultura all'Accademia di Belle Arti di Roma, città in cui si trasferisce, dopo la guerra, nel 1946. Ha insegnato a Monaco di Baviera e alla Scuola Belvedere di Oskar Kokoschka a Salisburgo. Fa parte, con Guttuso, Manzù, Fazzini, Marini, Sassu e Mazzacurati, del gruppo neorealista. Maurizio Calvesi scrive che l'arte di Emilio Greco è, almeno apparentemente, di facile accesso, e non soltanto...

Continua a leggere