s

Francesco Somaini

Titolo: Antropoammonite IV / Anno: 1975 / Alt. x largh. cm.: 64 x 62 / Tecnica: bronzo / Supporto: bronzo

Titolo: Caduta dell'uomo: caduta dal potere / Anno: 1967 / Alt. x largh. cm.: 90 x 26 / Tecnica: bronzo / Supporto: bronzo

Titolo: Memoria dell'Apocalisse II / Anno: 1962 / Alt. x largh. cm.: 212 x 130 / Tecnica: bronzo / Supporto: base

Titolo: Racconto sull'alba / Anno: 1961 / Alt. x largh. cm.: 67 x 38 x 30 cm. (inclusive di base) / Tecnica: peltro con lucidi parziali / Supporto: base a putrella in ferro

Titolo: Piccolo Racconto sul Mare I (II variante) / Anno: 1961 / Alt. x largh. cm.: 25.4 x 49.6 x 11.4 / Tecnica: ferro con lucidi parziali / Supporto: base originale in ferro verinciata di nero

Titolo: Grande Martirio Piagato (II versione) / Anno: 1960 / Alt. x largh. cm.: 133 x 65 / Tecnica: peltro / Supporto: base legno

Francesco Somaini nasce a Lomazzo (Como) il 6 agosto 1926.

Frequenta i corsi di Manzù all’Accademia di Belle Arti di Brera ed esordisce nel 1948 alla Rassegna Nazionale di Arti Figurative, promossa dalla Quadriennale di Roma. Si laurea in giurisprudenza all’Università di Pavia nel 1949. Partecipa per la prima volta alla Biennale di Venezia nel 1950. Dopo una fase di riflessione sulle esperienze della scultura moderna internazionale, si volge all’astrattismo e raggiunge autonomia di linguaggio verso la metà degli anni Cinquanta con opere realizzate in conglomerato ferrico (Canto aperto, Forza del nascere), che segnano la sua adesione al Movimento Arte Concreta e preludono alla grande stagione informale. S’impone all’attenzione della critica nel 1956 con la partecipazione alla...

Continua a leggere